carrello della spesa vuoto con titolo 5 elementi utili per ecommerce + 1

Tempo di lettura: 4 min5 + 1 Elementi utili per chi ha un e-commerce

Tempo di lettura: 4 min

Gli esperti dicono che dedicarsi agli acquisti aumenta la felicità e riduce lo stress. Come contraddirli?
Ma gli acquisti devono essere guidati e supportati da condizioni favorevoli, altrimenti vedremo persone vagare disorientate.

Chi gestisce un e-commerce lo sa bene, infatti è sempre attivo per migliorare l’esperienza nella piattaforma e renderla semplice, fruibile e completa. Ma come fare?

Così ho deciso di analizzare i principali e-commerce e trovare i punti in comune, quegli elementi che sono sempre presenti e che aiutano una persona a scegliere il prodotto (o servizio) che desidera.

Io ho trovato i 5 che elenco qui sotto, + 1 step finale.
Eccoli!

1. Immagini di qualità

Chi acquista su internet non ha il prodotto sotto mano. E se acquista un servizio non conosce esattamente quali benefici avrà acquistandolo. Per questo è importante dedicare la massima attenzione ai dettagli:

Se vendi un prodotto, possono aiutare le immagini ad alta risoluzione con possibilità di zoom, video 360 gradi o perché no, durante l’utilizzo.

I due grossi problemi di chi vende capi d’abbigliamento online sono di non poterli far provare e di gestire i resi delle taglie errate. È per questo che molti pubblicano le misure di ogni capo e delle guide per scegliere la taglia giusta.

Se invece vendi un servizio, spiega cosa stanno per acquistare. In che modo potrai soddisfare le diverse esigenze? Quali sono i benefici che otterranno?

2. Recensioni

Le recensioni ormai sono ovunque e c’è un motivo. A nessuno interessa sapere se il tuo prodotto o servizio è leader del mercato. A nessuno interessa sentire un venditore affermare che il suo prodotto o servizio è valido. Servono delle prove. Serve il parere di chi l’ha già acquistato, le certificazioni ottenute e tutto ciò che prova la qualità di ciò che vendi.

Ricorda: le recensioni positive favoriscono la vendita. Quelle negative ti aiutano a migliorare il prodotto (o servizio).

3. Offerta

È da un po’ che entri in negozio per guardare un cappotto che ti piace fino al giorno in cui, entrando, lo trovi scontato del 20% . Ecco l’offerta.

L’offerta è il momento in cui trovi quello che cerchi ad un prezzo inferiore dal listino (o dal valore percepito).
Se una persona è interessata ad un prodotto, probabilmente basta una piccola offerta per stimolarla ad acquistare. In questo modo vincono tutti: sia l’e-commerce per la vendita, che il cliente per aver trovato l’offerta che aspettava.

4. Principio della scarsità

L’offerta è stimolante ma ha poco valore se non è limitata.
Tutto ciò che rischia di essere perso, assume un valore molto più alto e aiuta a chiudere la vendita in un tempo inferiore.

Quante volte ti è capitato di prenotare un volo o una camera in Hotel e scoprire che altre 5 persone stanno guardando la stessa offerta? Se loro prenotano prima di te, hai perso l’offerta.

Io ho appena vissuto queste leve con l’acquisto di un cappotto. Ascoltalo nel podcast!

5. Call To Action

Ormai hai deciso. Hai trovato in offerta ciò che desideravi e altre 5 persone sono lì, dietro di te ad aspettare che te ne vada per portartelo via.
La Call To Action (o CTA) è l’invito all’azione che aiuta a compiere lo step decisivo: fallo ora, non perdere l’offerta!
Una call to action efficace è di solito un verbo, che riassume quello che stai per fare. Ecco degli esempi di CTA:

  • Compra
  • Invia
  • Iscrivimi
  • Richiedilo ora
  • Scarica
  • Voglio iscrivermi

Hai notato che questi 5 elementi in realtà li conosciamo già da prima dell’arrivo degli e-commerce? Nel video che trovi qui sopra scoprirai in quali occasioni abbiamo già vissuto queste leve!

+1. Transazione

La transazione è il momento più delicato. Quello in cui una persona comunica i dati della sua carta di credito e porta a termine il pagamento.
Molte persone vivono questo atto con molto timore. Timore di essere derubati dei loro dati sensibili, timore di spendere troppo, o troppo poco, timore di non utilizzare ciò che stanno per comprare. Insomma, in questa fase sorgono mille dubbi ed il compito di chi gestisce un e-commerce e quello di renderla estremamente semplice, veloce, chiara ed affidabile.

Se così non fosse, la transazione non andrà avanti, il cliente si sentirà insoddisfatto e gli sforzi spesi nel curare gli step precedenti saranno vani.

Occhio ai furfanti

Il marketing è efficace solo se fatto con buonsenso e lealtà, ma purtroppo ci sono persone che lo usano a scopo illecito.
Una persona realmente interessata all’acquisto, beneficia dei 5 elementi qui sopra per concludere ciò che desidera nel più breve tempo possibile. Ma quando vengono usati per manipolare, allora non parliamo più di marketing ma entriamo in un mondo completamente differente.

Il vero obiettivo di chi fa marketing è raggiungere la soddisfazione del cliente, che porterà a sua volta solo benefici.

Lascia un commento